Sulle tracce di Imperatori, Re e Papi

 

Nuove proposte per un viaggio individuale attraverso la Baviera con la visita dei centri religiosi Oberammergau e Altötting.

Il centro di pellegrinaggio mariano Altötting ed il paese della Passione di Cristo Oberammergau offrono in collaborazione con la ditta di automobili a noleggio Sixt un attraente tour individuale di tre giorni sulle tracce di Imperatori, Re e Papi. Durante la prima giornata, partendo da Monaco di Baviera, il tour porta a Oberammergau nel mezzo delle Alpi di Ammergau. La seconda giornata è dedicata al tragitto che si snoda lungo la „Deutsche Alpenstrasse“ per raggiungere Altötting, centro bavarese nazionale di pellegrinaggio, alla qual visita viene dedicata la terza giornata.

Oberammergau è sempre strettamente unita alla Rappresentazione della Passione di Gesù Cristo. Le origini di tale spettacolo teatrale risalgono ad un voto fatto dagli abitanti di Oberammerau nell’anno 1633. Le Rappresentazioni della Passione che vengono messe in scena con scadenza decennale hanno fatto si che la fama di Oberammergau abbia raggiunto il mondo intero, addirittura anche Papa emerito Benedetto XVI, allora ancora Cardinale Ratzinger, ne rimase profondamente colpito. Nelle Alpi di Ammergau – la regione che circonda Oberammergau - re Ludowico II lasciò costruire il Castello di Linderhof. È il più piccolo dei suoi tre castelli ma quello nel quale lui trascorse effettivamente 8 anni della sua vita.

Re Ludowico II era una persona profondamente credende ed osservante della religione cattolica. Durante i soggiorni nella regione spesso era sua abitudine visitare la chiesa parrocchiale di Oberammergau come pure l’abbazia di Ettal. Il famoso Monastero benedettino di Ettal che comprende anche un birrificio e una distilleria propri, venne fondato nell’anno 1330 dall’Imperatore Ludovico il Bavaro.

Da oltre 1250 anni Altötting è il centro spirituale della Baviera e da più di 500 anni il più significativo luogo di pellegrinaggio mariano dei paesi di lingua tedesca. Fin dall’inizio della storia del pellegrinaggio innumerevoli credenti visitarono la Cappella delle Grazie, tra i quali anche molti personaggi appartenenti alle case regnanti bavaresi e austriache.
Un dipinto tridimensionale che fa parte dell’esposizione diorama mostra ad esempio l’incontro dell’Imperatore Leopold I con il Principe Eletto Max Emmanuel avvenuto nell’anno 1681 per stipulare il patto della„Sacra Alleanza di Altötting“. Nella nuova Camera del Tesoro un ritratto su smalto dell’Imperatore  Franz Joseph I e la corona di nozze di „Sissi“ dimostrano la molteplice unione delle due dinastie con Altötting.
Nella Cappella delle Grazie, di fronte alla figura della Madonna, sono racchiuse in nicchie delle urne argentee artisticamente decorate che custodono i cuori di Re e Principi bavaresi. Tra tutte anche l’urna contenente il cuore del re bavarese Ludwig II, detto anche „Re delle fiabe“.

Con Papa emerito Benedetto XVI, cresciuto proprio nelle vicinanze di Altötting, la città ricevette nel 2006 la terza visita papale. Nel 1782 fu Papa Pio VI e quasi 200 anni dopo, nel novembre del 1980, Altötting fu nuovamente culmine emozionante di un viaggio in Germania di Papa Giovanni Paolo II.

Dopo tre giornate ricche di attività si può riprendere la strada per il rientro o prolungare la permanenza in Alta Baviera.

© 2017 Stadt Altötting


Dieses Dokument ist ausschliesslich für den privaten Gebrauch bestimmt.
Jede kommerzielle Nutzung oder die Weitergabe an Dritte
ist ohne vorherige schriftliche Genehmigung der Urheber NICHT zulässig!