Willkommen | Impressum
Textversion
Wallfahrt und Tourismus
Wetter für Altötting & Webcam

Musei ed esposizione

 

I tesori artistici di grande rilevanza che troverete proprio qui, incantano gli estimatori d'arte: il museo "Casa di Papa Benedetto XVI - Nuova Camera del tesoro e museo del pellegrinaggio" con il famoso capolavoro "il Cavallino d'oro" (del 1400); inoltre vale la pena ammirare il monumentale dipinto circolare, il panorama di Gerusalemme, risalente al 1903; da ricordare anche le esposizioni artistiche di arti figurative che hanno luogo nella galleria della città; inoltre meritano una visita l'esposizione dei diorami, un'opera d'arte dello scultore e pittore Reinhold Zellner, nativo di Altötting e il Presepe Meccanico di Altötting con figurine plastiche in legno dei maestri di Oberammergau.

Il tesoro e il "Cavallino d'Oro" (Die Schatzkammer und "Goldenes Rössl")

Sin dal fiorire del pellegrinaggio mariano nel 1489 si offrirono in segno di ringraziamento doni votivi semplici e preziosi. Visitate il tesoro di Altötting per ammirare la collezione pregiata e interessante di oggetti liturgici, gioielli e cimeli.
Al lato nord della Collegiata, rivolto verso Piazza della Cappella, si trova il tesoro di Nostra Signora di Altötting. La luminosa sala tardogotica custodisce dal 1510 le offerte votive di donatori benestanti raccolte nel corso di cinque secoli. Del patrimonio di un tempo resta oggi naturalmente solo una minima parte. Infatti soprattutto durante il periodo della secolarizzazione molti oggetti preziosi vennero confiscati dallo stato. Oltre a numerosi gioielli, reliquiari, calici e ostensori preziosi e una collezione pregiata di rosari in parte secolari i visitatori del tesoro trovano anche alcuni pezzi da esposizione di grande rilevanza artistica. Tra di essi figura in primo luogo la "Croce dei Füll", dal patrimonio della famiglia monachese Füll, con il corpo di Cristo intagliato in avorio e un ciclo della passione dipinto su lastre di lapislazzuli. L'oggetto più pregiato del tesoro è il "Cavallino d'Oro", un altarino alto 62 cm con una struttura d'oro e argento dorato e figure d'oro, ricoperte di smalto bianco e di vario colore. In alto troneggia la Madonna con il Bambino Gesù sotto una pergola d'oro ornata con perle e pietre preziose. Ai suoi piedi sono inginocchiati Giovanni Battista, Giovanni Evangelista e Santa Caterina, tutti e tre raffigurati come bambini; davanti a lei pregano il re francese Carlo VI e il suo maresciallo. Tutto lo scenario è sostenuto da una volta sotto la quale un servitore tiene per le redini il cavallo preferito del re, sellato.

Quest'opera pregiata è stata creata nel 1404 nei laboratori di corte di Parigi, nei quali proprio in quell'epoca l'arte di smaltare l'oro aveva raggiunto il suo apice. L'opera fu donata dalla regina di casa Wittelsbach Isabeau di Francia al marito Carlo VI. L'oggetto prezioso finì pochi anni più tardi in pegno assieme ad altre opere pregiate in oro smaltato tra i beni del fratello della regina, il duca bavarese Ludovico il Barbuto.

 

www.neueschatzkammer.de

 

Neue_Schatzkammer_Goldenes_Rössl_HHklein.JPG

Il Panorama
Panorama significa "ampio sguardo circolare". La forma artistica del panorama era molto diffusa nel secolo XIX, oggi esistono però solo pochi "dipinti circolari" in Europa. Il panorama classico della Crocifissione di Cristo ad Altötting è l'unico panorama storico di grandi dimensioni della Germania (superficie della tela: 1200 mq circa). Il suo creatore è il professor Gebhard Fugel (1863-1939), un luminare in fatto di dipinti biblici nel XX secolo. Il panorama di Fugel - situato in una costruzione a pianta centrale a dodici lati delle dimensioni di una chiesa - sorse nel 1903, fu restaurato ampiamente negli anni 1981-1989 ed è monumento nazionale. Il panorama non è un museo come tutti gli altri, bensì un monumento straordinario, poiché fin dal momento della sua creazione questa famosa opera d'arte si trova al servizio del pellegrinaggio.

www.panorama-altoetting.de

Panorama_quer2.jpg

Mostra di diorami (Dioramenschau)
I cinquecento anni di storia del luogo di pellegrinaggio sono illustrati in 22 grandi quadri tridimensionali con più di 5000 figure. L'idea venne al fondatore dell'Opera Mariana di Altötting, Monsignore Ludwig Uttlinger. Gli eventi significativi della storia del pellegrinaggio che non avevano trovato menzione nel "Film di Maria" avrebbero dovuto prendere forma tramite l'espressività straordinaria dei diorami. In questo modo entrano in scena principi potenti e il popolo in preghiera, la peste e le guerre provocano quasi la paralisi del pellegrinaggio e l'operato imponente della Madonna miracolosa di Altötting si avverte sempre fino ai nostri giorni. Tutte le figure - modellate a regola d'arte in creta e vestite con costumi fatti a mano -, il paesaggio plasmato con plasticità e una grande fedeltà storica trasmettono un'impressione vivace del pellegrinaggio di Altötting.

 
Dioramenschau_Bau_Stiftskirche_.jpg

Il "Film di Maria" (Marienfilm)
Il "film di Maria" di Altötting, a colori, si intitola "Nostra Signora" e fa rivivere in maniera suggestiva la storia del luogo di pellegrinaggio. Il film comincia con una panoramica sui primi tempi di Ötting, quando S. Ruperto e Carlo Magno si trattennero nel luogo di grazia. Mostra come nell'anno 1489 un ragazzino viene travolto da un carro carico di fieno e in seguito a un miracolo riacquista la vita sull'altare della Santa Cappella. Questo avvenimento segna l'inizio del pellegrinaggio. Anche il principe elettore Massimiliano I di Baviera, grande veneratore di Maria, si reca in pellegrinaggio ad Altötting.
Durante la guerra dei trent'anni l'immagine miracolosa viene portata in salvo a Salisburgo; ai tempi della guerra di successione spagnola ciò avrebbe dovuto ripetersi, ma la popolazione di Altötting oppone resistenza e così resta qui per sempre.

 
Marienfilm_Altötting.JPG

Suchen & Buchen

Anreise
Personen Nächte

Detailsuche

Wallfahrts- und Verkehrsbüro
Kapellplatz 2a
84503 Altötting
Tel. 08671/5062-19
Fax.08671/5062-54
touristinfo@altoetting.de


 
Öffnungszeiten
November - April
Mo 08:00 – 17:00 Uhr
Di - Do 08:00 – 12:00 Uhr
  14:00 – 17:00 Uhr
Fr 08:00 – 12:00 Uhr

Öffnungszeiten
Mai - Oktober
Mo - Fr 08:00 – 17:00 Uhr
Sa 10:00 – 16:00 Uhr
So 11:00 – 15:00 Uhr


 
Oggi è il 18.12.2017 © 2017 Stadt Altötting